Il sigillo dei Magi

Andrea Colombo si occupa di cronaca locale per un giornale di Como. Niente d’esaltante, come la sua vita privata: tanti amori, nessun amore. In questa routine irrisolta e precaria, ci sono però tre figure ricorrenti: sono i Magi, in cui, stranamente, finisce per imbattersi di continuo. Un affresco in una chiesa, una conversazione in treno, la presentazione di un libro: tutto sembra rimandarlo a loro. Dopo aver scoperto che una parte delle reliquie dei Magi è conservata a Milano nella Basilica di Sant’Eustorgio, inizia a far ricerche sul loro conto e presto si trova davanti a domande inattese. I Magi erano davvero dei re? Quali sono i doni che portano a Gesù? Sono doni materiali o di conoscenza? In quale rapporto mettono Cristo con l’Oriente? Cosa fa e dove si trova Gesù nel periodo oscuro della sua vita, fino ai 30 anni? I Magi diventano così i sigilli di segreti sconcertanti, in grado di minacciare gli stessi dogmi fondamentali della Chiesa. Andrea scivola in una storia più grande di lui, dove estremisti religiosi e massoni creano un gioco di specchi nel quale apparenza e realtà si mescolano pericolosamente. Templari, Cavalieri di Malta, il “quinto” Vangelo, arcani messaggi dissimulati nei dipinti di Leonardo animano questo romanzo che, combinando ai meccanismi avvincenti del thriller l’introspezione di un racconto esistenziale, propone una storia tesa e umana: la lezione che per poter vivere pienamente bisogna accettare la sfida d’inoltrarsi senza riserve nel complicato mistero dell’esistenza.

L’autore:

Tomaso Nigris è nato a Milano.  Affermato imprenditore nel settore degli impianti farmaceutici, esordisce come scrittore nel 2009 con la raccolta di racconti intitolata ChiaroScuro, seguita nel 2015 da Una nuova luce, romanzo giallo insignito di una menzione speciale al prestigioso Festival Giallo Garda.

Titolo: Il sigillo dei Magi

Autore: Tomaso Nigris

Collana: Agathoi

ISBN: 978-88-9333-056-5

Pagine: 294

Prezzo di copertina: Euro 15,00

ACQUISTA