Non voglio bene a nessuno

Un figlio e suo padre, raccontati nel loro stridente rapporto d’amore e di educazione alla vita, in cui c’è chi detta le regole e i tempi, e chi li deve seguire. Per il protagonista “diventare grande” significa bruciare ogni tappa nel gioco, nello sport, nel sesso e persino nella morte. Bisogna fare tutto bene e soprattutto presto. Così vuole il padre, proprietario di ogni suo pensiero, in una rincorsa verso la crescita che travolge debolezze, paure, sentimenti. Fino a quando il suo mito va in frantumi, e con lui si sbriciolano miseramente tutte le certezze: niente più traguardi, niente più amore.

L’autore:

Marco Rinaldi, ingegnere, dirigente d’azienda, imprenditore, ha lavorato in una quarantina di Paesi. Vive tra Cracovia e Roma, dov’è nato nel 1948. Ha curato, negli anni, diverse traduzioni letterarie dal francese e dallo spagnolo. È tra gli autori segnalati al Premio “Italo Calvino” con i romanzi Papito (tuttora inedito) e Non voglio bene a nessuno. Nel 2016 è stato tra i vincitori del concorso “Racconti nella rete” e ha ricevuto il Premio “Buduàr” per il miglior racconto umoristico.

Rassegna Stampa
Panorama.it (21 dicembre 2016)
Isoradio (10 marzo 2017)
L’Opinione (11 marzo 2017)

Titolo: Non voglio bene a nessuno

Autore: Marco Rinaldi

Collana: Agathoi

ISBN: 978-88-9333-050-3

Pagine: 226

Prezzo di copertina: Euro 15,00

ACQUISTA