fbpx

Le mani di Manduria

Mentre fervono i preparativi per la festa del santo patrono, il piccolo paesino di Manduria viene scosso da un evento inatteso. Un personaggio, particolarmente noto nella comunità, viene ritrovato morto sul letto di casa sua. Il cadavere è privo delle mani, amputate chirurgicamente.
Chi ha potuto commettere un tale delitto? E perché questo vile accanimento sul corpo della vittima? Una rogna di cui il vicequestore aggiunto Ettore Blasi – uomo tirchio nel linguaggio e generoso nell’impegno – farebbe volentieri a meno.
Manduria, come tutti i paesini di provincia, è un coacervo di contraddizioni, di gelosie, di cose non dette e di sentimenti nascosti, soffocati o inesplosi. Manduria non è altro che una camera chiusa, un microcosmo in cui ognuno potrebbe essere, al contempo, sia vittima sia carnefice.
E muovendosi nell’inestricabile rete di relazioni e antipatie che legano gli abitanti del posto, Blasi dovrà scovare l’assassino, abilmente occultato dietro la facciata della routine, del sorriso, della placida ripetitività di un paesello amorevole.

L’autore:

Mario Grasso è laureato in Scienze Sociali. Giornalista pubblicista, ha un passato da manager aziendale e saggista, un presente da scrittore di narrativa. Ha pubblicato vari romanzi, tra cui La comunità oscura (Le Mezzelane, 2017), L’età difficile (Le Mezzelane, 2018) e Il chirurgo che amava le orecchiette (Antipodes, 2018). Da saggista, ha pubblicato una quindicina di testi di cultura manageriale. Per la Franco Angeli ha diretto la collana Skill. Come giornalista pubblicista ha collaborato con quotidiani, fra cui “L’Unità” e “Il Mattino”, e periodici. Ha diretto il mensile “Web Economy” e un settimanale online. Per la narrativa ha ottenuto numerosi riconoscimenti e, da giornalista, ha vinto il XXVIII Premio letterario “La Mole”.

Titolo: Le mani di Manduria

Autore: Mario Grasso

Collana: Spettri

ISBN: 978-88-9333-157-9

Pagine: 164

Prezzo di copertina: Euro 13,00

ACQUISTA
X